Quel ritorcersi

L’attente

Quel ritorcersi contro le cose nelle attese multiple

riscoperte passato dono fatto al tempo che scorre

le ha con sé introdotte in un cerchio ambito di polvere

dalla polvere autonomamente capovolto ora riapertosi

ferite soccorrono divelte a scorrermi dentro un’acqua di fiele

mi cibano temporanee non oso più neppure guardarle

chè la mente le aveva oscurate nei posti morenti

fingo forse neppure ma ancora fingo vita

nel lascito temporale sono fatta di vetro m’incrino a voce

sperpero parole le smetto dal nulla capovolgendo gli umori

li scuoto addento risposte le riformulo e saltuaria mi addosso

nel luogo fulgido del mio seno dove s’accalora una porzione ancora

di bene

involuto bene taciuto bene inespresso bene incompiuto

gioia di una vita spesa alla comprensione fatta di vuoto nel vuoto

addensatasi privata di senso del divenire concreto

quando l’altra parte del me si assassina per gioire d’una che non voglio più

fervido col mantello dinanzi al volto hai oscurato un vedere intuitivo ti sei fatto

intransigente altero mai riformulasti tensione mi sciupasti

i fallimenti sono passati nel cuore comunque intriso

aveva fatto un salto salutare ora ripiombato all’indietro

riprova a fallire ma non l’avrà vinta stavolta no

nei paradisi ormai privi di senso il ricordo si lacera

©Rossella Pompeo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...