Dalla raccolta poetica: “Terre nude”

TERRE NUDE di TERRE MADRI

Terre nude, porto due donne addosso

solcate dentro due grandi madri

selciati come incastonati i loro cuori

ingigantiscono il mio

le innaffio ogni giorno, presto mi partoriranno

*****

Terre nude di terre madri

altrettanto nobili foste

a rifiorirmi incredule aspettaste

imperlai speranza ai vostri occhi

stetti non fuggii sempre vi amai

*****

Terre nude di terre vergini

era compiuto un bacino

restato come arso dalla terra

sepolto lo pensai desiderosa lo anelai

di petali lo vidi in sonno

*****

Terre nude, eravate madri attente

vigilavate silenziosamente al lume

d’un tempo di luce erano fatti fieri

di bellezza i vostri volti

mi inchino a voi oh sorelle di vita

******

Monte Fuji

Terre madri, restammo senza affanno

amammo più scrupolosamente che mai

votammo universale pace ci sforzammo

foste attenti ma anche piuttosto spavaldi

ci spogliaste di noi stesse

******

Terre nude, il pianto irrora abbonda

frutti, steli incurvano, il sole abbracciano

svelti i tempi competono per un primato

elaborano tracciati di vittoria

accoglieteli voi esaltanti labbra

*******

Terre madri di terre assassine

voce dove più non foste che vuoto

voce attenta a sotterrare intenti

nei fragili volti amanti

anni, anni fuoriescono come umiliati

foto Rossella Pompeo (2)

******

Terre madri, La Grande Onda

vi bagna innaffia i suoli riarsi

ingigantisce, profana tombe di silenzio

su per il monte Fuji echi promanano ricordi

ora ferisci tempo di sutura

******

Terre madri di acque prolifiche

bacini accoglienti vite nuove di vita

apertasi come fiumi state appostate

di vedetta al nuovo concimato suolo

verdeggerà di gemme stellate d’oro

******

Terre madri, di fragranti ventri

truce buio fu in un pertugio deposto

a scansare intimi gridi di pioggia

tuonano dove ora si celebra un amore

rinverdisce un silenzio di pazienza

****

Terre madri risuona un bum di tamburo

la scatola di latta conflagra suoni

ambivalenti nelle notti più segrete

un cespuglio diede luce

erano le lucciole il mio destino più futuro          Londra, Agosto 2012©Rossella Pompeo

Annunci

2 thoughts on “Dalla raccolta poetica: “Terre nude”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...