Primavera di spighe

Il primo agosto del 2017 sono andata per la prima volta a vedere uno spettacolo di teatro nel posto meraviglioso che ha nome: “I giardini della Filarmonica”. Ero ospite di A. B. regista teatrale e abbiamo assistito alla messa in scena di: “Medea” per la regia di Antonio Tarantino.  Ad inizio spettacolo il primo pensiero è stato quello di comprendere la ragione per la quale  le persone non amano più tanto andare a teatro. Lugubre, disperante, intriso di una schematica rigidità, di voci che urlano voci che urlano voci che u r l a n o e non si parlano e non si parlano e non si parlano. L’incomunicabilità, la severità del vivere, l’immigrazione, le barbe dei musulmani e due attrici come venissero dopo, per ultime; loro le protagoniste asciugate – prosciugate da un testo che le sopprime, le vuole nere: carcerata e carceriera; prive di amore in un mondo apparentemente inidoneo all’amore si incontrano ma per un solo istante è compartecipazione. Io che guardo le stelle di un cielo d’agosto immaginando di scapparmene lassù, diventare parte del cosmo che quasi pesantemente ci tiene in lui racchiusi. Ridiscendo a terra riconciliata e appagata da una forza dirompente e d’un tratto una lacrima mi vela il viso e penso solo all’amore come possibile soluzione del tutto; a ricucire gli strappi; a lenire le ferite e mi affretto a cercare il taccuino nella borsetta e ad annotare: Primavera di spighe.  Compiamo il rituale del gesto di recarci nei camerini per i saluti alle attrici: Annalisa Insardà, fresca, inocente, camaleontica; “sei sempre stata una solitaria” le dice A. “selettiva” replica lei.  Si rinnovano i volti, dagli occhi lo sguardo trapela piu’ vivo, l’effetto catartico del teatro? Mi soffermo a guardare il cartellone all’uscita e dico arrivederci, arrivederci Giardini augurali della Filarmonica, a domani con il grande Sergio Tofano raccontato da Pino Strabioli.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...