LA DONNA CHE FACEVA CRESCERE GLI ALBERI

catrin-2

Cronache di un romanzo di imminente pubblicazione

2

Il ripercorrere una gamma sensoriale di emozioni idonee a contagiare altri occhi e altre emozioni per mezzo delle parole. Quelle piccole apparentemente innocue, senza difesa: chiocciole recanti dentro cumuli di macerie, di scorie di storie che hanno partecipato a creare e parole cosiddette tristi o dolci o annientanti.

Ma parole e del tutto fecondanti e soprattutto mai sole ma sempre in coro unite e mai dissociate. La parola non conosce apatia, distacco, solitudine che diventi isolamento. Essa è sempre parte di un più grande organismo. Essa è per forza di cose partecipativa. Dunque, evviva la parola!

E di parola in parola di capitolo in capitolo di fine in fine un inizio: la ricerca di un editore, di una sede editoriale idonea.

E tentativi e appannaggi di verità e tentativi e riuscite; la vita seconda sempre la vita anche se muta perché scritta su pagine afone anche se intimamente nota soltanto e per il momento a pochi: scrittore, editore; scrittore, editori.

E il numero dei tentativi avanza e il numero delle risposte, probabili riuscite, incede finché: la risposta ma prima una risposta che obbligava a tentare e ancora tentare prima di rinunciare perché, ci sono editori e editori.

E di editore in editore il viaggio delle parole sconosciute in cerca di notorietà si prolunga. Il tempo minimo perché questo viaggio si dica compiuto è un anno. E spesso anzi di più, che spesso cioè sempre, bisogna ringraziarle quelle parole che un giorno hanno iniziato a fiorire sulle pagine sino a moltiplicarsi per un tempo indefinito; ma no, definito a determinare una nascita: il romanzo.

Parole da ringraziare dunque, se, nel mentre, nell’attesa ti rendono capace di compiere quanto meno un viaggio, stavolta vero, nell’Italia non del tuo romanzo ma della vita reale.

E’ così che scopro Palermo…..

[To be continued….]

“LA DONNA CHE FACEVA CRESCERE GLI ALBERI” Cronache di un romanzo 3 sarà presto on line, arrivederci!

*

“THE WOMAN WHO GREW TREES”

Chronicles of a novel to be shortly published

   2

Retrace the sensory range of emotions appropriate to affect other eyes and other emotions through words.

Those little, seemingly harmless, defenseless: snails, bearing inside piles of rubble, slag of stories that have participated in creating and so-called sweet or sad words or words that destroy.

But words entirely fertilizing and especially never alone but always in chorus together and never dissociated.

The word does not know apathy, detachment, loneliness that becomes insulating. It is always part of a larger organism.

It is necessarily participatory. So, cheers to the word!

And so word by word, chapter by chapter, end by end: a beginning: the search for a publisher, a suitable editorial office.

And attempts and appanages of truth and attempts and successful; life second always life although silent because written on unvoiced pages although intimately known and only for the moment to a few: writer, publisher; writer, publishers.

The number of attempts progresses, the number of responses, likely successful, comes forward until: the answer but first an answer that forced to groped and even groped before giving up because there are publishers and publishers!

And so publisher by publisher the journey of the unknown words in search of fame extends.

The minimum time for this trip is said done it’s a year. And often indeed more than often we must thank those words that one day began to flourish on the pages up to multiply for an indefinite time; but not, defined to determine a birth: the novel.

Words to thank, therefore, if, in the meantime, waiting they make you able to perform at least a trip, this time true, not in the Italy of your novel, but in real life.

And ‘ so that I discover Palermo….

[To be continued….]

“THE WOMAN WHO GREW THE TREES” Chronicles of a novel 3 will be soon online, bye!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...